Proposta per l’intitolazione della Rotatoria di viale Annunziata a Bianca Di Stefano

Il 30 Maggio 2003 sul viale Europa perse tragicamente la vita Bianca Di Stefano, una giovane cittadina messinese che, trovandosi in sella ad uno scooter condotto da un’amica, vennne travolta da un tir transitante in corrispondenza dell’incrocio con il viale San Martino. La tragedia toccò il cuore di tantissimi messinesi, tant’è che nei giorni successivi centinaia di cittadini commossi, diedero vita ad una fiaccolata per le vie del centro cittadino in ricordo di Bianca e di tutte le vittime dei tir.

A distanza di 13 anni, prescindendo dalle responsabilità penali e civili che scaturirono da quel tragico evento, sul viale Europa e in altre arterie cittadine, nonostante le ordinanze di inibizione parziale e/o totale succedutesi negli anni, continuano a transitare centinaia di tir e altri mezzi pesanti, che giornalmente pregiudicano fortemente l’incolumità e la sicurezza di pedoni e automobilisti.

Il Consiglio della terza Circoscrizione nel 2010 voleva intitolare la rotatoria di viale Europa (poi invece intitolata a “Boris Giuliano”) alla povera Bianca, ma la relativa delibera non venne accolta dall’allora giunta municipale per il previsto e inderogabile vincolo dei 10 anni che devono necessariamente trascorrere dalla morte.

Adesso che il periodo previsto per legge è trascorso, considerato che Bianca Di Stefano aveva la sua residenza anagrafica nel villaggio Annunziata del Comune di Messina, e che sulla parte bassa di via Torrente Annunziata insiste ormai da qualche anno una rotatoria a cui ancora non è stato attribuito da parte dell’Amministrazione un nome che possa meglio identificarla sotto il profilo viario ed urbanistico, il consigliere comunale Libero Gioveni ha proposto di intitolare la rotatori alla giovane morta nell’incidente.

Il consigliere ha sentito i familiari di Bianca Di Stefano che hanno accolto favorevolmente la proposta. Adesso tocca all’amministrazione procedere.