Controlli Carabinieri Patti, sei denunce e otto piante di cannabis sequestrate

I Carabinieri della Compagnia di Patti, hanno intensificato i controlli lungo le principali arterie stradali del territorio di competenza ed in particolare sono stati predisposti controlli allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale, oltre all’attenzione rivolta al rispetto della normativa anti covid 19.

I militari, al termine delle attività, hanno denunciato, in stato di libertà, un 61enne pattese, già noto alle forze dell’ordine, poiché ritenuto responsabile del reato di produzione di sostanza stupefacente. Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione dell’uomo, nel giardino di esclusiva pertinenza, sono state rinvenute otto piantine di cannabis indica, sottoposte a sequestro e sulle quali saranno eseguiti accertamenti di laboratorio per verificare il principio attivo della sostanza stupefacente. I militari della Stazione Carabinieri di Santa Domenica Vittoria, invece, hanno denunciato, in stato di libertà, un 38enne tortoriciano per falsità materiale commessa dal privato che, nel corso di un controllo, ha esibito una patente di guida, a lui intestata, risultata falsa. I successivi, ulteriori, accertamenti hanno permesso di appurare che l’uomo è titolare di patente di guida da sottoporre a revisione, a seguito dell’azzeramento dei punti. I militari della Stazione Carabinieri di San Piero Patti, hanno denunciato, in stato di libertà, per resistenza a pubblico ufficiale, un 17enne abitante a Montalbano Elicona che non ha ottemperato all’ALT segnalatogli dai militari, secondo le prescritte procedure, e si è dato alla fuga, assumendo una condotta di guida pericolosa, con il chiaro intento di eludere il controllo, del quale si era evidentemente avveduto. Il ragazzo è stato poi rintracciato presso il suo domicilio, dove, tra l’altro, è stato sanzionato per guida senza patente, poiché mai conseguita, e per la mancata copertura assicurativa del veicolo, che è stato sottoposto a sequestro amministrativo. I carabinieri della Stazione di Ucria, nel corso dei servizi di controllo, hanno denunciato, in stato di libertà, un 39enne ucriese, per inosservanza delle prescrizioni derivanti dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno a cui l’uomo è sottoposto. Inoltre, i militari della Stazione Carabinieri di Piraino, hanno denunciato due soggetti, rispettivamente di 65 e 70 anni, ritenuti responsabili di inottemperanza all’obbligo di fermarsi a seguito di incidente stradale con danno alle persone e mancata assistenza alle persone ferite, per essersi allontanati dal luogo di un sinistro, avvenuto in quel centro, a bordo dell’autovettura in loro uso, omettendo di prestare soccorso al conducente del ciclomotore con cui si era verificata la collisione.

I Carabinieri della Stazione di Brolo, invece, hanno proceduto amministrativamente nei confronti del titolare di un esercizio pubblico, poiché inottemperante alle disposizioni finalizzate a contenere il contagio da Covid-19, nei cui confronti è stata applicata anche la sanzione accessoria della chiusura per cinque giorni dell’attività. Inoltre, sempre per inosservanza delle norme anti covid, sono state elevate 10 sanzioni amministrative nei confronti di altrettanti soggetti.

Infine, durante il servizio, complessivamente, si è proceduto al controllo di 84 veicoli e 153 persone, elevando 19 sanzioni relative a infrazioni al Codice della Strada e a segnalare alla Prefettura di Messina due persone, rispettivamente di 21 e 29 anni, quali assuntori di sostanza stupefacente, trovati in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale, che sono state sequestrate.