Vaccini a Messina, più servizi e assistenza ai cittadini. In arrivo ingenti forniture

Migliore accoglienza e assistenza per chi vuole vaccinarsi, organizzazione dei servizi di supporto ai presidi ospedalieri dell’area metropolitana, una più incisiva comunicazione e informazione ai cittadini: sono stati alcuni degli argomenti al centro del confronto nei giorni scorsi nella Fiera di Messina tra il commissario per l’emergenza Covid Alberto Firenze, i presidenti dei Comitati consultivi e i rappresentanti della Rete civica della Salute del territorio.

Hanno preso parte i presidenti dei CCA (per l’ASP Messina Antonio Giardina, Federica Cocuzza e UmbertoAlecci; per il Policlinico “Gaetano Martino” Angela Rizzo; per il Papardo Vincenzo Terzi; per il Neurolesi Salvatore Fiannacca) che rappresentano più di 100 associazioni no profit; la Rete Civiva della Salute, rappresentata da Marisa Briguglio per Messina e provincia e da Maria Grazia Di Maggio e Alfredo Manuliper la città; la referente per l’Ufficio commissariale Marinella Ruggeri. Gli interlocutori hanno proposto una più fattiva sinergia per venire incontro alle esigenze di anziani, disabili, persone più fragili, malati rari e caregiver, con l’obiettivo comune di superare le difficoltà di accesso alla campagna vaccinale, attraverso procedure di prenotazione più semplici, evitando le lunghe code dei giorni precedenti.

Il commissario Firenze, nel ringraziare i presenti per la loro preziosa disponibilità a collaborare in tutte le strutture sanitarie, insieme con i numerosi volontari, ha voluto chiarire che l’organizzazione dell’hub messinese è migliorata notevolmente,  sottolineando l’allestimento di strutture adatte ad accogliere gli utenti e l’avvio di una serie di servizi, tra cui un terzo infopoint esterno, per dare informazioni alla cittadinanza e supporto per le prenotazioni di chi non ha dimestichezza con internet e ha bisogno di aiuto.

Ha ricordato anche che, subito dopo Pasqua, come già anticipato dal commissario nazionale Francesco Paolo Figliuolo in visita in Sicilia, le vaccinazioni saranno decisamente accelerate grazie a nuove ingenti forniture di Pfizer, Moderna e AstraZeneca e l’arrivo, previsto verso fine aprile, del nuovo vaccino Johnson & Johnson che prevede un’unica dose, dunque velocizzerà di molto la campagna.

I CCA e la Rete, al fine di rendere operativa e funzionale la collaborazione, hanno espresso la volontà di creare un filtro per informare i cittadini in modo rapido sulle procedure organizzative e sulle novità che riguardano i vaccini, specie alle fasce più deboli della popolazione.

Il commissario ha quindi incaricato la segreteria di porre in essere un regolare e costante confronto, accompagnato da un maggiore e più consapevole afflusso di notizie, indirizzate ai cittadini e alle associazioni.

In un clima di collaborazione e condivisione i partecipanti hanno particolarmente apprezzato l’attivo e proficuo confronto che avrà immediate e concrete ricadute sulle necessità dei vaccinandi.