Messina, gli interventi nei torrenti usati come discariche

Al fine di mitigare i rischi di esondazione dei corsi d’acqua, proseguono i lavori predisposti dall’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli volti ad assicurare il regolare deflusso delle acque nei casi di eventi meteorici. Con l’appalto posto in essere per l’importo complessivo di € 218.788,39, il cui RUP è l’ing. Antonino Cortese, e affidato alla ditta Loto s.r.l. con verbale del 23.12.2020 per l’importo di € 126.468,96 oltre oneri per la sicurezza e i.v.a., sono stati già realizzati gli interventi di manutenzione sui torrenti di Santo Stefano, Vallone Santa Margherita, Contrada Vena a Pezzolo, Torrente Ciaramita Annunziata, Torrente Pozzi e Verginelli a Camaro Superiore e la Pozza di raccolta a monte del vallone Baglio.

Ieri sono stati avviati, sotto il controllo del D.L. Antonino De Salvo, i lavori di rimozione della vegetazione e di eliminazione di rifiuti presenti sul torrente San Michele.

“Si prosegue nell’opera di garantire la sicurezza del territorio. Rincresce dovere intervenire spesso per l’irresponsabilità di ignoti che continuano a usare i corsi d’acqua come discariche e ricettacoli d’immondizia. Auspichiamo la collaborazione della cittadinanza per potere assicurare una mitigazione dei rischi sempre maggiore” – ha dichiarato l’Assessore Minutoli.