Minacciava la madre e la nonna e le costringeva a dargli denaro per comprare la droga

La droga era la sua ossessione e per acquistarla minacciava la madre e la nonna, anche con atti di violenza, costringendole a fornirgli il denaro necessario. Al termine di articolate indagini, i Carabinieri di Falcone hanno arrestato un 21enne del luogo, ritenuto responsabile di estorsione, minaccia e danneggiamento ai danni della madre e della nonna.

Il provvedimento cautelare scaturisce da un’attività di indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di Falcone e coordinata dal sostituto Procuratore della Repubblica Federica Urban, i cui esiti hanno consentito di documentare come il giovane, al fine di acquistare sostanza stupefacente per uso personale, con ripetuti atti di violenza e minaccia costringeva la madre a cedere plurime somme di denaro che impiegava per acquistare droga per soddisfare il proprio fabbisogno. Inoltre, le indagini hanno permesso di accertare ulteriori episodi di minaccia e danneggiamento di cui il giovane si è reso responsabile nei confronti dell’anziana nonna, la quale diverse volte aveva tentato di indurre il nipote a non fare più uso di sostanza stupefacente.

Il 21enne, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.