Ancora rifiuti abbandonati nei torrenti, multe, denunce e sequestro mezzi a Messina

La Polizia Specialistica al comando del commissario Giovanni Giardina, comandante vicario del corpo di Polizia municipale, coadiuvato dall’ispettore Giacomo Visalli, coordinatore della squadra Ambientale è intervenuta nella zona sud della città verbalizzando un uomo per il ripetuto abbandono dei rifiuti domestici nel greto del torrente dove manteneva delle galline che si nutrivano degli stessi. L’uomo dovrà rispondere anche di abusi edilizi.
Poco più tardi, un’altra persona è stata sorpresa ad abbandonare rifiuti, sempre nella zona sud. L’uomo è stato fermato dagli agenti ed è stato denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di trasporto e abbandono di rifiuti speciali. Una motoape utilizzata per il trasporto dei rifiuti, è stata sequestrata, unitamente all’area dove questi venivano abbandonati. Nei confronti del conducente si è inoltre proceduto alla verbalizzazione in quanto sprovvisto di patente, revisione periodica e copertura assicurativa.
In un altro torrente più a sud un uomo si è posto davanti al mezzo meccanico, intento alla pulizia del torrente, per impedirne i lavori, allontanato dagli uomini dell’ispettore Visalli, la ditta ha potuto continuare i lavori. La squadra rifiuti ha elevato inoltre, nella giornata di ieri, 15 verbali per per il mancato rispetto delle ordinanza 261/16 e 232/18 e abbandono al suolo.