Trovato il cadavere del sub disperso ieri, dopo una battuta di pesca

Si era immerso ieri intorno alle 13 nello specchio di mare della zona falcata, dove era solito cacciare le sue prede, ma nel pomeriggio non aveva fatto ritorno a casa e sono scattate immediatamente le ricerche del 53enne Antonino Mantineo.

Elicotteri e motovedette, hanno battuto il mare e, stamane, intorno alle 10, hanno trovato il cadavere del sub messinese disperso da ieri. Il corpo è stato rinvenuto nella zona di Maregrosso ed è stato trasportato nella base navale per i primi esami esterni del medico legale.

Nelle prossime ore il magistrato di turno deciderà se riconsegnare il corpo ai familiari, o effettuare l’autopsia per stabilire l’esatta causa del decesso.

Antonino Mantineo lascia moglie e due figli.