Locali chiusi per mancata chiusura a mezzanotte, donna soccorsa per abuso alcol

Nella notte tra sabato 17 e domenica 18 la Polizia Specialistica al comando del commissario Giovanni Giardina coadiuvato dagli ispettori Peditto e Visalli ha eseguito i controlli inerenti la movida cittadina, provvedendo a verificare il rispetto delle prescrizione imposte dal DPCM, con particolare riguardo alla gestione dei locali e dei relativi avventori. Sono stati controllati circa 35 locali dei quali 7 sono stati chiusi dagli agenti operanti e verbalizzati per la mancata chiusura alla mezzanotte e per la somministrazione di alcol oltre l’orario consentito. Verbalizzato un noto locale del centro per occupazione suolo pubblico oltre la superficie autorizzata, ostruendo inoltre con il posizionamento di tavoli e sedie il percorso tattile per ipovedenti . Congiuntamente alla Polizia di Stato e’ stato eseguito servizio di ordine pubblico in piazza Unità Europea. Verbalizzato un giovane alla guida di un ciclomotore con dispositivi di equipaggiamento non conforme. Verbalizzati alcuni giovani per il mancato uso della mascherina. Sono in corso indagini per somministrazione vietata di alcol a minori. Una donna e’ stata soccorsa con l’intervento di una autoambulanza del 118 in stato confusionale per abuso di alcol. Verbalizzate alcune persone intente a consumare alcol in luogo pubblico. Vigilate le aree del centro cittadino dove si verifica l’accensione di fuochi pirotecnici in particolare Cristo Re e Cortina del Porto.