La Polizia fa irruzione in casa e scopre denaro e cocaina, arrestato 32enne messinese

Spacciava cocaina in casa e durante l’irruzione dei poliziotti ha tentato di disfarsi della droga opponendo resistenza. In casa è stata trovata anche una cospicua somma di denaro, ritenuta provento dello spaccio. Per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale, è stato, quindi, tratto in arresto il 32enne messinese Placido Arena.

Ad attirare l’attenzione di una pattuglia impegnata nel servizio di controllo del territorio nella zona di Fondo Fucile, è stato l’atteggiamento di un individuo appena uscito dall’abitazione del trentaduenne, che alla vista della Volante ha tentato frettolosamente di allontanarsi, liberandosi altresì di un involucro in carta di alluminio, che prontamente recuperato e successivamente sequestrato è risultato contenere circa un grammo di cocaina.

Gli agenti, quindi, intuendo che la droga fosse stata appena acquistata, hanno immediatamente fatto irruzione nell’appartamento per eseguire una perquisizione, nel corso della quale Arena ha ostacolato con forza l’attività di polizia giudiziaria, spintonando i poliziotti e tentando di disfarsi, gettandoli da una finestra, di due sacchetti in cellophane, che dopo essere stati recuperati è stato accertato contenessero 49 grammi di cocaina.

Nell’abitazione sono stati, ancora, rinvenuti e sequestrati un bilancino di precisione, del materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e, celata dietro un armadio della camera da letto,  la somma di denaro pari a 3.225 euro ritenuta provento di attività illecita. Durante la perquisizione si è avuto modo di appurare, altresì, che nell’appartamento era installato un sistema di videosorveglianza.

Pertanto, l’uomo è stato arrestato e ristretto ai domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicato oggi con rito direttissimo