Tragedia in mare a Scaletta Zanclea, giovane muore durante una battuta di pesca subacquea

Una incredibile coincidenza lega la morte di un altro giovane messinese a causa di un malore durante una battuta di pesca subacquea. Dopo Giuseppe Sanò, Messina piange il 28enne Alessandro Bivacqua deceduto stanotte a Scaletta. Fatale, anche per lui, la passione per il mare e per la pesca. Come Sanò, anche Alessandro Bivacqua si era impegnato in politica candidandosi per la V Circoscrizione. Il giovane era un bravo e stimato pizzaiolo di un locale del centro città, lavoro che svolgeva con dedizione e passione. Nella serata di ieri, insieme a un amico, si era recato nella località jonica per una battuta di pesca. E’ stato l’amico a lanciare l’allarme non vedendolo tornare a riva. Il 28enne aveva ottenuto anche vari attestati di merito e uno di master istruttore conferitogli dalla Pizza News School. Il giovane originario di Lipari, ma ormai da tempo residente a Messina, lascia la moglie e una figlia piccola. Sulla sua pagina Facebook tanti commenti di amici e conoscenti che sono rimasti colpiti da questa enorme tragedia.

2 Risposte a “Tragedia in mare a Scaletta Zanclea, giovane muore durante una battuta di pesca subacquea”

    1. Questa “mezza notizia” riporta un grave fatto di cronaca…quando ci saranno i risultati (se il magistrato darà disposizione di effettuarla) dell’autopsia, la sua morbosa curiosità sarà esaudita

I commenti sono chiusi.