Durante l’ennesima aggressione tenta di strangolare la moglie, arrestato extracomunitario

La loro relazione era caratterizzata da continui episodi di violenze fisiche e psicologiche. L’ultima aggressione nei confronti della moglie stava davvero per finire male. Un tentativo di strangolamento che la donna è riuscita a evitare che finisse in tragedia. Ma quell’ultimo episodio, ha convinto la donna a denunciare il marito, un 44enne extracomunitario che è stato arrestato e ristretto ai domiciliari.

Il provvedimento scaturisce dall’esito di un’attività d’indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Messina Giostra, sotto la direzione e il coordinamento della Procura della Repubblica di Messina, a seguito della querela presentata ai militari dell’Arma dalla moglie dell’uomo, la quale, esasperata da una relazione fatta di violenze fisiche e psicologiche, dopo aver subìto l’ennesima aggressione fisica sfociata, questa volta, in un vero e proprio tentativo di strangolamento, decise di chiedere aiuto alle Forze dell’Ordine.

Le indagini hanno consentito di far venire alla luce anni di maltrattamenti subiti dalla moglie del 44enne, mediante aggressioni verbali e fisiche, percosse, schiaffi ed umiliazioni: a convincere la vittima a raccontare tutto e a porre fine alla propria condizione di sudditanza psicologica nei confronti del marito è stata, però, la paura di morire, dopo l’ultimo gravissimo episodio violento. Analizzando le risultanze investigative raccolte dai militari dell’Arma, il G.I.P. presso il Tribunale di Messina ha accolto le richieste avanzate dalla locale Procura della Repubblica e ha immediatamente emesso un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari che i Carabinieri della Stazione di Messina Giostra hanno notificato all’uomo.