Messina, beve due birre e un cocktail alcolico, 12enne ricoverata in ospedale

A luglio compierà 13 anni, ma evidentemente ha troppa voglia di “crescere” ed emulare i ragazzi più grandi. Nella serata di ieri ha bevuto due birre, un cocktail alcolico e si è sentita male nella zona di Largo San Giacomo, in pieno centro della movida a Messina.
Sul posto sono intervenuti i medici del 118 che hanno prestato soccorso alla ragazzina e trasportata in codice rosso all’Ospedale Piemonte. Oggi, per fortuna, le sue condizioni sono migliorate, ma l’episodio deve far riflettere parecchio. L’età dei giovani che fanno uso di alcolici e stupefacenti è diminuita moltissimo, pertanto, i controlli devono essere più serrati, i genitori dovranno vigilare maggiormente sui figli e i locali dovranno rispettare la legge e servire bevande alcoliche solo ai maggiorenni.
Il locale che avrebbe venduto le bevande alcoliche alla ragazzina, si trova in via Cesare Battisti. Dai controlli della Polizia Municipale, sono emerse varie carenze, anche in merito alle norme per il contrasto del Covid-19. La licenza del locale è stata sospesa.

Una risposta a “Messina, beve due birre e un cocktail alcolico, 12enne ricoverata in ospedale”

  1. Io dico solo una cosa i miei figli a 12 anni non se ne andavano di notte in giro per i locali, quindi più che puntare il dito contro i locali i lo punterei contro i genitori, dove erano mentre sua figlia dodicenne si ubriacava?

I commenti sono chiusi.