Litiga col fratello e gli spara col fucile, preso dopo fuga nei boschi

Una lite che è culminata in una sparatoria, durante la quale il 29enne Davide Ravidà pregiudicato di Pagliara, ha esploso un colpo di fucile, ferendo il fratello. L’episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri all’interno di un’azienda zootecnica del del Comune jonico, dove, poco prima, era stata segnalata l’esplosione di un colpo d’arma da fuoco con ferimento di una persona.

Le indagini avviate dagli uomini dell’Arma, coordinati dall’Ufficio di Procura, hanno permesso di ricostruire in tempi rapidi come il 29enne, dopo un diverbio scaturito per futili motivi, abbia esploso un colpo di fucile nei confronti del fratello, colpendolo al braccio sinistro e provocandogli una seria ferita. Ravidà, dopo il ferimento, si è dato alla fuga.

I Carabinieri lo hanno rintracciato in una zona boschiva non lontana dall’abitazione di residenza, nel comune di Mandanici e lo hanno arrestato. Davide Ravidà è stato quindi ristretto presso la casa circondariale di Gazzi in attesa di udienza di convalida, mentre ll fratello è ricoverato presso il Policlinico universitario di Messina in codice rosso.