Tragedia a Furci Siculo, uccide la fidanzata e tenta di togliersi la vita

Stamane un tragico evento ha scosso Furci Siculo, piccolo comune jonico della provincia di Messina. Una giovane donna ha perso la vita e il suo fidanzato ha tentato il suicidio. La vittima si chiama Lorena Quaranta di 27 anni originaria di Favara (Ag) studentessa di Medicina all’Università di Messina. La giovane conviveva con Antonio De Pace, 27 anndi Vibo Valentia, studente di Odontoiatria all’Università di Messina e infermiere professionale, ch esvolgeva servizio domiciliare nei comuni del comprensorio jonico. Dalle prime ricostruzioni effettuate dai Carabinieri, il giovane, che viveva insieme alla ragazza in un appartamento in via della Mimose, con cui conviveva,  al culmine di una lite, ha strangolato la giovane fino ad ucciderla, poi avrebbe tentato il suicidio tagliandosi le vene dei polsi con un coltello. Successivamente, il 27enne ha avvisato i Carabinieri che sono giunti sul posto, insieme a un’ambulanza del 118. I sanitari hanno constatato il decesso della giovane e soccorso il fidanzato. Sul posto anche i Carabinieri dei Ris per effettuare i rilievi tecnici. Il giovane sarà interrogato dai militari dell’Arma che stanno conducendo le indagini.

Una risposta a “Tragedia a Furci Siculo, uccide la fidanzata e tenta di togliersi la vita”

  1. Poi, si parla di violenza sulle donne; uccide, si sente in colpa, tenta il suicidio…
    E lo salvano, per poi fare il processo e pentirsi di quel che ha commesso!!!!
    Ma 1) io , l avria lassatu DDA!
    2) quando guarisce
    Chi fa ! Cammina a testa calata sci porta i ciuri ho
    Campusantu!!
    Ma , e i genitori d idda!!!

I commenti sono chiusi.