Rubano batterie in una Stazione Radio Base di telefonia mobile, due giovani in manette

Questa notte i Carabinieri della Stazione di Villafranca Tirrena hanno arrestato in flagranza di reato il 26enne R.M. e il 22enne P.S., ritenuti responsabili del reato di furto aggravato di otto batterie che alimentavano una Stazione Radio Base di telefonia mobile.

Dopo la denuncia da parte del gestore di telefonia mobile, i militari sono intervenuti al confine tra il comune di Villafranca Tirrena e la zona Nord del capoluogo peloritano e ha avviato le ricerche dei ladri che sono stati immediatamente rintracciati, anche grazie all’ausilio del sistema di localizzazione satellitare installato sulle batterie sottratte. I Carabinieri hanno ricostruito gli spostamenti dei ladri successivi al furto, giungendo ad un’abitazione nella frazione Ortoliuzzo di Messina dove hanno rintracciato i due giovani. I militari hanno perquisito l’immobile, e l’automobile parcheggiata all’esterno dell’abitazione che i due avevano utilizzato per il furto, rinvenendo gli otto accumulatori “Power Safe” da 12V sottratti poco prima presso la Stazione Radio Base telefonica e hanno arrestato i due giovani con l’accusa di furto aggravato.

La refurtiva è stata riconsegnata alla società telefonica. I due arrestati, questa mattina sono comparsi avanti al giudice del Tribunale di Messina, per l’udienza di convalida, al termine della quale, l’arresto effettuato dai Carabinieri è stato convalidato e ai due giovani è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari, presso le rispettive abitazioni.