Prostituzione, scoperta altra casa appuntamenti a Messina, denunciato il proprietario

Prosegue l’intensa attività della Polizia Municipale di Messina, voluta dal sindaco Cateno De Luca e coordinata dall’assessore Dafne Musolino, in merito a reati di vario genere e sul contrasto dello sfruttamento della prostituzione. I blitz di stanotte hanno portato alla scoperta di un’altra casa di appuntamenti nella città dello Stretto.

L’attività si svolgeva all’interno di un appartamento sito sul viale Regina Elena. Qui, due donne sono state identificate per esercizio della prostituzione. Identificato anche il proprietario dell’immobile, al quale verrà contestato il reato di sfruttamento della prostituzione. Identificato anche un cliente che si apprestava a lasciare l’appartamento dopo avere usufruito della prestazione sessuale. Nell’appartamento sono stati rinvenuti oltre 5.000 euro, ritenuti provento di attività illecita, per i quali si procederà ad ulteriori accertamenti, insieme alla Guardia di Finanza con la quale si è avviato un percorso congiunto per accertare tali reati.