Ferragosto di sangue a Ucria, sparatoria in paese: due morti

Una sparatoria si è verificata stasera a Ucria, piccolo comune montano dei Nebrodi. Il bilancio è di due morti, Antonino Contiguglia di 60 anni e il nipote Fabrizio Contiguglia di 30 anni e di un ferito ricoverato in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Patti che pare abbiano già individuato e arrestato il killer, un uomo originario di Paternò.

Gli abitanti del posto hanno udito gli spari e si sono rifugiati all’interno delle proprie abitazioni. Da una prima ricostruzione, pare che la sparatoria sia scaturita da una banale lite per un parcheggio. L’uomo ha sparato con un fucile per poi darsi alla fuga, ma l’azione incisiva e immediata dei Carabinieri ha dato i suoi frutti.  Si trova in stato di fermo ed è stato trasferito presso il carcere di Messina Gazzi, un 29enne di Paternò in vacanza ad Ucria, che si era barricato in casa.