A/18 continua a perdere pezzi, cavo elettrico si stacca in galleria e colpisce un tir

Ormai percorrere le autostrade siciliane, è diventato un terno al lotto. Gli incidenti sono all’ordine del giorno, i disagi per gli automobilisti -che pagano profumatamente il pedaggio- non si contano e, arrivare a destinazione, diventa spesso un traguardo insperato.

L’ultimo assurdo “incidente” si è verificato nel pomeriggio odierno nella A/18 Messina-Catania, intorno alle 17 al Km 38.850 nei pressi di Giardini Naxos. Un grosso cavo di alimentazione si è staccato da una galleria ed ha colpito in pieno il rimorchio di un mezzo pesante in transito. E’ stato lo stesso conducente del tir ad avvisare la Polizia stradale che è giunta sul posto per gestire la situazione.

Il transito è stato chiuso per circa un’ora con i disagi conseguenziali per chi è rimasto letteralmente “intrappolato”, in attesa di riprendere la marcia. Si è trattato dell’ennesimo problema causato da una scarsissima e pessima manutenzione dell’ultimo ventennio, pagato a caro prezzo dagli utenti che -a rischio della propria vita- percorrono giornalmente l’autostrada. Sarebbe il caso che, come ha preannunciato l’assessore regionale Falcone, si aprissero tutti i caselli e si evitasse di far pagare un pedaggio che ha il sapore della beffa per coloro i quali non sanno mai se, e quando, arriveranno a destinazione durante il loro percorso.