Perseguitava la sua ex con telefonate, messaggi e irruzioni in casa, arrestato

Arrestato un 38ene di Messina, ritenuto responsabile dei reati di violazione di domicilio e di atti persecutori. La misura è stata eseguita dopo l’ennesimo intervento da parte della Polizia di Stato a tutela di una donna oggetto, ormai da diversi giorni, di atti persecutori da parte dell’ex compagno. L’uomo, per qualche mese legato alla vittima da una relazione sentimentale, pare non abbia mai accettato la sua interruzione.

Da quel momento, infatti, è iniziata una vera e propria persecuzione ai danni della donna e, da ultimo, anche dei suoi familiari. Continui i messaggi, le chiamate, una escalation che si è conclusa in un paio di occasioni con irruzioni in casa. L’ultima il 23 aprile scorso, quando, a fronte dell’ennesima richiesta di aiuto giunta dalla donna, la Polizia di Stato ha prontamente informato l’Autorità Giudiziaria competente la quale ha disposto, in attesa di giudizio per direttissima, la sottoposizione del 38enne agli arresti domiciliari.