Sottoposto al divieto di avvicinamento, estorce denaro alla madre e alla sorella per comprare la droga

I Carabinieri della Stazione di Falcone, hanno arrestato S.G., 33enne del posto, per i reati di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione commessi ai danni della madre, 59enne e della sorella, 29enne. Il provvedimento cautelare ha sostituito ed aggravato la misura dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai prossimi congiunti già in atto sin dalla fine del 2017.

Le indagini, svolte dalla Stazione Carabinieri di Falcone, hanno ricostruito ripetuti atti di maltrattamenti e minacce compiuti dall’arrestato, il quale, per l’acquisto di sostanze stupefacenti, ha preteso e ottenuto dalla madre e dalla sorella denaro contante.

Le violazioni commesse dall’uomo, nell’ultimo periodo, hanno determinato la richiesta di aggravamento della misura cautelare. S.G., al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione di Oliveri e sottoposto alla custodia cautelare degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.