Rapinarono un commerciante di pesce, arrestato tre palermitani

I Carabinieri della Compagnia di Mistretta, in collaborazione con quelli di Bagheria, all’alba di oggi, a Bagheria ed Aspra (PA), hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Patti, Eugenio Aliquò, su richiesta del sostituto procuratore, Alessandro Lia, nei confronti di tre persone (un 46enne ed un 33enne di Bagheria ed un 40enne di Aspra),  ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di rapina aggravata, lesioni personali gravissime aggravate dall’uso di corpi contundenti e porto di strumenti atti ad offendere.

I tre arrestati sono gravemente indiziati di essere gli autori della rapina a mano armata subita da un commerciante di pesce, originario di Milazzo, il 29 giugno 2018 nei pressi dello svincolo autostradale di Santo Stefano di Camastra (ME) che faceva rientro dal mercato ittico di Porticello (PA).

I particolari dell’operazione saranno illustrati in una conferenza stampa, che si terrà oggi, presso il Comando Provinciale Carabinieri di Messina.