Guardia Medica di S. Agata di Militello, aggredita durante una visita domiciliare

Si continuano a registrare episodi di aggressione ai danni di medici che operano nella  Continuità Assitenziale (ex Guardia Medica). Nella notte del 6 gennaio, un medico in servizio presso una postazione nel distretto di S.Agata Militello, è stato oggetto di violenza riportando  traumi contusivi. La cosa desta ancora più stupore, considerando che il medico è stato aggredito presso il domicilio della famiglia, dove era stato chiamato per una visita domiciliare.

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, unitamente all’Ordine dei Medici, manifestano la loro solidarietà al collega vittima di aggerssione e nell’augurargli una pronta guarigione,  comunicano sin da ora che saranno presenti accanto al professionista oggetto di questa ennesima proditoria aggressione, al fine di testimoniare la presenza delle istituzioni ordinistiche e datoriali, a tutela della professione e della garanzia del rispetto della persona,  in tutte le sedi presso le quali sarà necessario rappresentare i principi espressi.

In tale contesto è orientata l’azione dell’ASP e dell’Ordine dei medici di Messina, che hanno già  attivato, in esito a tavoli di confronto con le organizzazioni di categoria, azioni di messa in sicurezza e adeguamento dei presidi di Continuità Assitenziale, in applicazione delle norme Nazionali e Regionali, in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro e in particolare dei Presidi di Continuità Assitenziale.