Ennesima frana a Capo Alì, massi sulla sede stradale, chiusa al transito la SS 114

Arriva il regalo di Natale per gli abitanti della fascia jonica messinese: l’ennesima frana a capo Alì che isolerà gli abitanti della zona costringendoli, come già avvenuto più volte in passato, a fare un percorso più lungo ed utilizzare l’autostrada A18. Lo smottamento si è verificato stanotte e diversi massi si sono riversati sulla sede stradale. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione e l’assessore comunale Nino Melato (autore della foto pubblicata), e nelle prossime ore si attende l’arrivo dell’Anas. L’ultima frana si verificò lo scorso 20 luglio e all’epoca si sfiorò anche la tragedia. Un giovane perse il controllo della sua auto e rimase ferito. Inevitabili disagi, quindi, per chi dovrà raggiungere Messina dalla zona jonica, sarà costretto ad arrivare fino alla svincolo di Roccalumera e imboccare l’A18. Stesso dicasi per chi dovrà raggiungere località oltre il Capo Alì da Messina, sarà costretto a percorrere l’autostrada, fino a quando il traffico non sarà riaperto al transito. Si spera che stavolta non si proceda con l’ennesima installazione di reti sul costone e si realizzi, finalmente, una galleria paramassi che risolverebbe definitivamente il problema.