Alta tensione a palazzo Zanca, salta il Consiglio comunale per mancanza numero legale

Arriva il primo intoppo nel percorso del Piano di Riequilibrio targato Cateno De Luca. Oggi il Consiglio comunale Il consiglio comunale è saltato per mancanza del numero legale. Tutto il gruppo dei 5 Stelle era assente, insieme ad altri consiglieri comunale che non hanno consentito il regolare svolgimento della sessione di Aula.

La seduta è stata rinviata a domani alle ore 15:30 e si dovrebbe entro le ore 19:00, per avere il tempo di predisporre i verbali e le relative delibere con centinaia di allegati. Sempre domani, venerdì 23 novembre, entro le ore 23:59 dovrà essere trasmesso alla Commissione Finanza Locale del Ministero degli Interni ed alla Corte dei Conti il Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale con tutte le 30 delibere e relativi allargati.

Se questo termine non verrà rispettato, il sindaco Cateno De Luca procederà alla dichiarazione di dissesto finanziario, con tutte le note conseguenze per la città di Messina.

Per rispettare i tempi, la conferenza dei capigruppo all’unanimità ha stabilito di contingentare i tempi degli interventi e di limitare la presentazione del numero degli emendamenti.