Ruba uno scooter a Messina, sorpreso e arrestato in flagranza dai Carabinieri

Stanotte, sul Viale Gazzi, i Carabinieri hanno notato uno scooter, condotto da un giovane senza casco, da loro subito riconosciuto spinto con il piede da un complice a bordo di un altro motociclo. I militari hanno deciso di seguire i due ciclomotori e sono stati condotti fino ad una rimessa in via Alessi dove, ad attendere i mezzi, vi era il proprietario del garage. I ladri, in quel momento, hanno scorto la pattuglia dei Carabinieri ed hanno abbandonato il mezzo appena rubato dandosi alla fuga. I Carabinieri hanno bloccato il proprietario del garage, perquisendo il locale al cui interno hanno rinvenuto un altro scooter rubato alcuni giorni prima. Contestualmente, altre pattuglie del Nucleo Radiomobile hanno proseguito le ricerche del 23enne C.P., arrestandolo poco dopo, mentre rientrava presso la sua abitazione.

I due ciclomotori sono stati restituiti ai proprietari, il 32enne che custodiva i ciclomotori rubati è stata denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione, e C.P., arrestato in flagranza per il reato di furto, questa mattinata è stato tradotto presso il Tribunale di Messina per l’udienza di convalida dell’arresto, al termine della quale, il giovane è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.