Pericolo cedimento strutturale, sgombero anticipato per i baraccati di Camaro San Paolo

Per alcune baracche di Camaro, l’evacuazione è stata anticipata per un problema strutturale. Una perdita in una condotta idrica e fognaria ha causato un cedimento stradale e per le famiglie che vi abitano esiste un concreto pericolo imminente. Sul posto si sono recati il sindaco Cateno De Luca, l’assessore Massimiliano Minutoli, insieme a vigili del fuoco, tecnici Amam e Protezione civile.

“Queste strutture sono abusive ed in parte realizzate su luogo che originariamente era suolo stradale -afferma il sindaco De Luca. Nessuna struttura con certificato di agibilità e adeguamento statico potrebbe avere cedimenti e non è una perdita che determina i cedimenti.

Sono le baracche che sono fatiscenti -conclude il primo cittadino- e senza nessuna struttura di sostegno. Non si può vivere in delle strutture che hanno la minima perdita d’acqua sono a rischio crollo”.

Lunedì saranno assegnate a queste sei famiglie le abitazioni già pronte in un lotto di quarantasei alloggi a Camaro sottomontagna. Entro la fine di questo mese sarà completato lo sgombero della zona e saranno assegnate le altre 40 unità abitative agli aventi diritto già in graduatoria.