Stop ai messaggi su Facebook da parte di Cateno De Luca, lo ha deciso il giudice

La misura degli arresti domiciliari nei confronti di Cateno De Luca non prevedeva il divieto di comunicare con l’esterno ed il neo deputato dell’Udc aveva usato Facebook per inviare messaggi, foto e video sulla sua pagina del noto social network. La Procura ha voluto l’aggravamento della misura cautelare chiedendo al Gip di interdire a De Luca ogni contatto con l’esterno.  Richiesta accolta, pertanto scatta lo stop per il deputato regionale di comunicare con qualsiasi mezzo con l’esterno. Nelle prossime ore il Gip dovrà decidere se accogliere l’istanza di scarcerazione avanzata dai legali di Cateno De Luca, per la vicenda della presunta evasione fiscale tramite il Caf Fenapi.