Tentano di pagare con banconote false, in manette tre catanesi

La Polizia di Sant’Agata di Militello, in collaborazione con il Commissariato di Capo d’Orlando, ha arrestato tre catanesi in trasferta che cercavano di affibbiare banconote false ai commercianti della zona. A finire in manette Luciano Gatto di 26 anni, Sarah Niciforo di 20 anni e Guido Bonanno di 30 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine ed arrestati in passato per vari reati. L’allarme è partito dal proprietario di una farmacia che ha chiesto l’aiuto della Polizia di Stato e ha raccontato di un uomo che, poco prima, intorno alle 19.00 di ieri, aveva tentato di pagare alcuni medicinali con una banconota falsa da 50 euro. Non c’era riuscito perché il titolare dell’esercizio commerciale aveva verificato l’autenticità del denaro con un sistema di rilevamento e, vistosi scoperto, se l’era data a gambe levate.

Le ricerche della Polizia sono partite subito e hanno visto impegnati i poliziotti dei Commissariati di Sant’Agata e Capo d’Orlando, sulle tracce di più individui che avevano già rifilato o tentato di rifilare altre banconote. Intorno alle 20.00, gli agenti hanno infatti sorpreso la persona segnalata dal titolare della farmacia in una rosticceria, in compagnia di altre due persone, intento a consumare quanto era stato pagato con un’altra banconota falsa, anche stavolta da 50 euro. L’uomo e gli altri due avevano comprato panelle e arancini per un importo di 6 euro e il resto, in banconote assolutamente valide, se l’erano intascato. Addosso, di banconote false da 50 euro ne avevano altre due, insieme ad altro denaro con ogni probabilità provento dell’attività illecita.

Uno dei tre è stato filmato dalle telecamere di video sorveglianza della farmacia. Ulteriori indagini hanno evidenziato un altro tentativo, intorno alle 20.00, da parte degli arrestati in un bar di Sant’Agata Militello, dove hanno tentato di acquistare birra e acqua senza riuscirci. Anche in questo caso, una volta scoperta la falsità della banconota da parte del titolare, sono scappati. Le indagini congiunte dei Commissariati di Pubblica Sicurezza di Capo d’Orlando e S.Agata Militello proseguono, al fine di individuare ulteriori complici dei tre arrestati.