La Dia di Messina confisca beni ad una persona ritenuta vicina al clan Santapaola-Picanello

Dalle prime luci dell’alba personale della Direzione Investigativa Antimafia di Messina, supportato dal Centro Operativo di Catania, sta eseguendo la confisca, disposta dal Tribunale di Messina – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio Ferla, in sinergia con la locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Vincenzo Barbaro, nei confronti di un noto soggetto legato al clan Santapaola-Picanello.
Il provvedimento, ancora in fase di esecuzione, interessa l’intero patrimonio del soggetto comprendendo anche aziende intestate a soggetti fidati interposti. Maggiori dettagli dell’operazione verranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà oggi  presso la nuova sede della Sezione Operativa D.I.A. di Messina, in via Monsignor D’Arrigo n. 5, alla presenza del Procuratore Capo Barbaro, e dei Sostituti Procuratori della D.D.A., Di Giorgio e Cavallo.