Violenta per strada una giovane a Taormina, le telecamere filmano tutto, arrestato un 29enne di Paternò

Il 29enne di Paternò, Giuliano Salpietro, è stato arrestato con la grave accusa di violenza sessuale e lesioni nei confronti di una giovane di 23 anni. L’episodio sarebbe accaduto lo scorso 29 luglio a Taormina. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la ragazza alle prime luci dell’alba stava facendo rientro a casa a piedi da sola, dopo aver trascorso la serata presso un rinomato locale taorminese, e si è accorta di essere seguita da un uomo. Impaurita, si sarebbe fermata per farlo passare, ma il 29enne l’avrebbe afferrata per un braccio e, tenendole la bocca tappata per evitare che urlasse, con violenza l’avrebbe costretta a subire atti sessuali, consistenti in palpeggiamenti in tutto il corpo, provocandole lesioni. La ragazza ha reagito, mordendolo alla mano che le teneva la bocca tappata e si è messa ad urlare facendo desistere ed allontanare l’aggressore. La 23enne ha quindi sporto denuncia e sono scattate le indagini degli uomini del Commissariato di Polizia di Taormina. Ad incastrare il 29enne sono state le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza comunale e quello di alcuni esercizi commerciali della zona che avrebbero confermato quanto raccontato dalla vittima. Il 29enne di Paternò è stato ristretto agli arresti domiciliari.