Nella notte fatta esplodere una bomba carta all’interno di palazzo Zanca

Un inquietante episodio si è verificato nella notte a palazzo Zanca. Ignoti hanno scritto una frase ingiuriosa sul muro dell’edificio “questo palazzo non serve a un c…”, successivamente hanno fatto esplodere una bomba carta all’interno dell’atrio dell’edificio comunale. Al momento dell’esplosione c’era un agente di Polizia municipale al corpo di guardia che ha trovato anche una testa di capretto al cancello di ingresso.

Il vigile urbano ha visto due persone fuggire ma non è riuscito a raggiungerle. L’edificio ha un sistema di video sorveglianza interno ed esterno e sono al vaglio degli inquirenti le registrazioni che potrebbero far risalire agli autori del gesto. Al momento non è esclusa alcuna ipotesi investigativa, anche se la coincidenza con sgombero della Casa del portuale farebbe pensare ad una sorta di “vendetta”.