Morte Lorena Mangano, al via gli interrogatori. Forestieri: “Non c’era alcuna gara in corso”

Sono iniziati gli interrogatori dei due giovani arrestati per l’incidente che ha causato la morte di Lorena Mangano; il 32enne Gaetano Forestieri ed il 24enne Giovanni Gugliandolo. Il primo è accusato di omicidio stradale e competizione stradale, per il 24enne il gup ha stralciato due ipotesi di accusa ed è rimasta in piedi solo quella di competizione stradale.

E proprio sulla competizione stradale che entrambi si sono espressi sostenendo che non c’era alcuna gara in corso. Forestieri ha ammesso le sue colpe affermando di procedere ad altissima velocità e di avere attraversato il semaforo con il segnale rosso non riuscendo a frenare in tempo per evitare il fortissimo impatto che è costato la vita alla giovane Lorena Mangano, ma ha negato lo svolgimento di una competizione stradale tra i due.

Adesso gli avvocati dei due giovani visioneranno i video per verificare l’ipotesi dell’accusa e le dichiarazioni dei loro assistiti. Nel frattempo hanno già preannunciato ricorso al Tribunale del Riesame per valutare l’esigenza cautelare dei loro assistiti.