Ritrovato in una scarpata dei Colli San Rizzo il cadavere di Cosimo Scopelliti

E’ finita in tragedia la scomparsa di Cosimo Scopelliti, il 32 enne scomparso lo scorso 20 maggio a Messina. Il giovane si era sposato da appena una settimana ed improvvisamente di lui si erano perse le tracce. I familiari si sono rivolti alle forze dell’ordine, alla nota trasmissione “Chi l’ha visto?” ed è immediatamente partito il tam tam sui social network per lanciare un appello a chiunque avesse avuto notizie di lui.

Testimoni raccontano di averlo incontrato nella zona sud di Messina il giorno in cui si erano perse le sue tracce. Il cellulare per diverse ora ha squillato, poi la batteria si è scaricata e non è stato più possibile raggiungerlo telefonicamente.

A trovare il cadavere del giovane è stato un pastore che ha avvistato la sua autovettura in un burrone nella zona dei Colli San Rizzo. L’uomo ha immediatamente lanciato l’allarme ed avvisato le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno raggiunto la zona impervia ed hanno recuperato il cadavere di Cosimo Scopelliti.

Dalla prima sommaria ricostruzione dei fatti, sembra che si sia trattato di un incidente, ma la dinamica è tutta da verificare e non si esclude alcuna ipotesi. Il giovane, dicevamo, si era sposato pochi giorni prima della sua scomparsa ed era in procinto di partire per il viaggio di nozze. Viaggio che, purtroppo, non potrà mai più fare.