Consegnati i lavori di manutenzione e messa in sicurezza della Nuova Panoramica dello Stretto

Questa mattina il Sindaco Metropolitano, Cateno de Luca, ha consegnato all’impresa Linera Costruzioni srl, del consorzio Fenix che si è aggiudicato l’appalto, i lavori di messa in sicurezza e manutenzione straordinaria della sp 43 Bis “Nuova panoramica dello stretto” finanziati con Fondi Masterplan per un importo complessivo di 2.500.000,00. Presenti il Capo di Gabinetto, Dott. Roccaforte, il Dirigente della Viabilità Dott. Salvo Puccio, il RUP, Ing. Anna Chiofalo ed il Direttore dei Lavori, Ing Maiorana.
L’intervento rappresenta il completamento dei lavori già appaltati ed eseguiti nel 2018 con i quali si è provveduto alla ricostruzione del piano viabile, in conglomerato bituminoso, dei tratti più ammalorati, al rifacimento della segnaletica orizzontale, alla pulitura di alcuni pozzetti per lo smaltimento delle acque meteoriche ed al ripristino delle barriere di sicurezza incidentate.

Grazie a questi interventi, che hanno eliminato lo stato di pericolo incombente della strada si è potuto consentire nuovamente il transito ai motocicli ed è stata anche disposta un’ordinanza per l’aumento del limite della velocità per renderlo più adeguata alle caratteristiche geometriche della carreggiata stradale.

I lavori in consegna oggi prevedono la messa in sicurezza ed adeguamento definitivo della importente arteria viaria.
Le opere prevedono:
1. risagomatura della pavimentazione stradale per ripristinare la regolarità del profilo longitudinale e trasversale con conglomerato bituminoso (strato di collegamento);

  1. formazione dello strato d’usura della pavimentazione stradale che non era stata manutenuta col precedente appalto – in entrambi i sensi di marcia, in particolare :
    – dalla progressiva chilometrica 2+780 alla 6+050 della carreggiata lato monte;
    – dalla progressiva 3+000 alla 4+900 della carreggiata lato mare

– nelle rampe di entrata e di uscita dello svincolo “Papardo”;
3. ripristino della preesistente segnaletica orizzontale;
. l’implementazione di qualche segnale stradale verticale di preavviso prima della rotatoria di Faro Superiore lato monte

  1. rivestimento in pietrame del muro di sostegno esistente alla chilometrica 2+700;
  2.  la sostituzione delle barriere di sicurezza incidentate e di parte di quelle non più rispondenti alle caratteristiche di sicurezza della strada;

Con le opere consegnate oggi, che permetteranno di eliminare le restrizioni sulla velocità imposte dall’attuale grado di sicurezza della Panoramica, si è anche previsto di risolvere il problema connesso alla sicurezza degli attraversamenti pedonali. La strada situata all’esterno del centro abitato non è raggiunta dalla pubblica illuminazione, questo, associato all’elevata velocità di percorrenza della strada, rende pericoloso l’attraversamento dei pedoni, soprattutto in ore serali. Si è pertanto deciso di provvedere all’illuminazione puntuale degli attraversamenti con la collocazione di pali provvisti di pannelli fotovoltaici con attivazione automatica dell’accensione permanente del corpo illuminante nelle ore notturne.

I proiettori a LED di segnalazione si attivano tramite pulsante o sensore, ed un sistema di trasmissione wireless permetterà l’attivazione su entrambi i lati della strada.

Verranno inoltre messi in sicurezza i marciapiede in entrambe le carreggiate, mediante la sistemazione del piano di calpestio, con una stesa di conglomerato cementizio (previa demolizione della parte disconnessa) della parte superficiale del camminamento ed alla sistemazione del tratto mancante dal km 5+070 al km 5+885 lato monte.

Infine, saranno collocati i giunti di dilatazione, del tipo elastometrico di piccolo scorrimento con elementi in neoprene armato, per gli impalcati di tutti i viadotti esistenti dalla progressiva chilometrica 6+400 alla progressiva 8+730, sia nella carreggiata lato monte che in quella lato mare.