Gradita sorpresa a Salina, nel laghetto di Lingua sostano cinque fenicotteri rosa

Sorpresa nella seconda isola delle Eolie di Salina e spettacolo piacevole per isolani e vacanzieri. Ben cinque fenicottetri si “rilassano” nel laghetto di Lingua.

“Per la prima volta – commenta Elio Benenati, capo servizio della vigilanza della riserva naturale orientata “Le Montagne delle Felci e dei Porri” di Salina – nel laghetto di Lingua si sono fermati cinque esemplari di fenicottero rosa. Qualche anno ci fu una sola presenza che per giorni vi soggiornò e per la sua bellezza catturò turisti e isolani. Questo significa che il laghetto sta ancora migliorando il suo habitat e che favorisce gli uccelli migratori. Rispetto agli anni scorsi più fauna è presente in questo angolo di paradiso”. A renderli inconfondibili è senza dubbio il loro aspetto: le zampe lunghe, il collo curvo, il becco buffo. Ma soprattutto il loro piumaggio: pur nascendo grigi, diventano rosa facendo ciò che più amano, cioè mangiare gamberetti. I fenicotteri rosa, grandi ed eleganti volatili, sono in grado di percorrere fino a 700 km in meno di 24 ore.