Presentato a palazzo Zanca il progetto del Centro Commerciale di Zafferia

Stamani a Palazzo Zanca alla presenza del Sindaco Cateno De Luca e degli Assessori Dafne Musolino e Salvatore Mondello, è stato presentato il progetto relativo alla realizzazione del Centro Commerciale di Zafferia e delle opere di urbanizzazione per il connesso svincolo autostradale. All’incontro con i giornalisti, hanno preso parte i rappresentanti delle due società, rispettivamente l’Amministratore Unico di Iniziative Commerciali ITC srl Pietro Griffini e Carlo Ignazio Fantola per CCR srl del gruppo Immobiliareuropea spa, firmatari del protocollo di legalità. Presenti inoltre, l’avvocato Nicolò D’Alessandro che ha seguito l’iter per il rilascio del PdC, e l’architetto Corrado Rossetti amministratore delegato della Rossetti Engineering S.r.l., società che ha curato il Progetto. insieme ai progettisti.

“Un progetto non nuovissimo – ha detto il Sindaco De Luca – che dimostra ciò che non è stato fatto in tanti anni dal lontano 2008, e che in tre anni grazie alla strategia di questa Amministrazione, siamo giunti oggi a questo risultato, esempio di una Pubblica Amministrazione attiva al servizio di opere pubbliche importanti, piuttosto che del combinato disposto dell’articolo vattelo a pesca”.

“Si tratta di un intervento complesso – ha affermato l’Assessore Mondello – che riguarda più aspetti procedurali, tra loro sinergici e questo è il motivo dei lunghi tempi di approvazione del progetto che ha una connotazione urbana perché al suo interno comprende una parte importante relativa alle opere di urbanizzazione primaria che vedranno una grande riqualificazione complessiva della zona sud da leggere nell’intero con il territorio quindi realizzando il porto di Tremestieri, ma soprattutto con tutta la filiera commerciale che già insiste nell’area sud di Messina. L’altro aspetto è quello edilizio/commerciale che va ad integrare ulteriormente le presenze già esistenti nell’area. Ritengo che questo intervento rappresenti anche un valore aggiunto perchè produrrà sicuramente lavoro sia nel mondo dell’edilizia che in quello del commercio e nello stesso tempo riqualificherà una parte di territorio importante da rileggere nel suo complesso. Mi riferisco specificatamente all’innesto autostradale che migliorerà ulteriormente un segmento di tangenziale oggi sicuramente in sofferenza”.

L’architetto Rossetti, amministratore delegato della Rossetti Engineering s.r.l si è soffermato sulle caratteristiche del Centro commerciale evidenziando che “in linea di massima sarà composto da 55 negozi, alcune medie superfici e un supermercato di circa 5-6 mila metri. I parcheggi e l’accessibilità sono di altissimo livello con una capienza di 2.400 posti auto distribuiti su più livelli al fine di agevolare l’ingresso al Centro da più punti in maniera funzionale”.