Isola pedonale di Torre Faro, urge un servizio navetta per gli anziani

L’Isola pedonale di Torre Faro, provvedimento che ha diviso i residenti tra favorevoli e contrari, necessita di correttivi. Uno di questi riguarda gli anziani e coloro che hanno difficoltà a deambulare per raggiungere le proprie abitazioni, soprattutto nelle ore più calde della giornata. A proporre un servizio navetta, è stato il consigliere comunale e presidente della Commissione trasporti, Libero Gioveni.

L’esponente di FdI ritiene necessario: “Istituire un servizio di bus navetta per consentire soprattutto alle persone anziane che giungono con il mezzo di linea al capolinea di via Circuito (per intenderci in corrispondenza della famosa statua di padre Pio), di poter entrare nel cuore del paese o comunque a ridosso almeno della chiesa.

Non è pensabile, né tanto meno accettabile -prosegue Gioveni-, che sotto il sole cocente di questi giorni e di quello che certamente caratterizzerà questa estate, gli anziani, molti dei quali con le buste della spesa, debbano attraversare a piedi la lunghissima via Nuova per raggiungere la via Palazzo e limitrofe.

A riprova del grande disagio che questi nostri concittadini fragili stanno vivendo -spiega il consigliere-, vi sono anche delle testimonianze dirette di alcuni ausiliari del traffico attualmente in servizio sui luoghi i quai confermano che parecchi anziani scoppiano in lacrime dalla disperazione di non poter raggiungere casa in modo agevole”.