Da 10 anni Asm non riceve pagamenti dal Comune di Taormina, stop ai servizi

L’Azienda servizi municipalizzati (Asm) di Taormina da 10 anni non riceve i pagamenti per i servizi resi al Comune e, visto l’azzeramento dei soldi in cassa, li sospenderà, ad eccezione della gestione dei parcheggi e della funivia. Lo annuncia il liquidatore della società, Antonio Fiumefreddo, in una lettera inviata al sindaco Mario Bolognari e alla presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek sottolineando di avere disponibili 121.024,27 euro che, con stipendi e contributi da pagare nelle prossime 48 ore, azzereranno la disponibilità di cassa.

Questo, scrive Fiumefreddo, non permette l’erogazione a pieno regime dei servizi per i quali si attendono ancora i pagamenti degli ultimi 10 anni e che perfino i fondi anti Covid, pur accreditati al Comune, non sono stati riversati all’Asm, rimanendo senza risposta le nostre reiterate sollecitazioni.
“Malgrado le accorate e ripetute richieste di aiuto – annuncia Fiumefreddo – dal 27 maggio, secondo quanto previsto dalle normative che regolano la vita delle società partecipate, saranno sospesi i servizi dello scuolabus, le manutenzioni relative alla condotta idrica e alla pubblica illuminazione e il servizio navetta per Mazzeo, mentre potranno verificarsi disagi nella mobilità urbana a causa dell’impossibilità di mantenere in servizio gli autisti necessari. Funzioneranno regolarmente i parcheggi e la funivia”.