Messina, inaugurato al Padiglione E del Policlinico il Reparto di Riabilitazione

Si è svolta stamane presso il padiglione E (5 piano) del Policlinico Gaetano Martino, l’inaugurazione del reparto di Riabilitazione. All’inaugurazione erano presenti il Rettore, prof Salvatore Cuzzocrea, il Commissario straordinario dell’AOU, dott. Giampiero Bonaccorsi, il Direttore del Dipartimento di Patologia umana dell’Adulto e dell’Età evolutiva ‘Gaetano Barresi’, prof. Eugenio Cucinotta, il Direttore dell’UOC di Medicina Fisica e Riabilitativa, prof. Daniele Bruschetta e i vertici aziendali.

Seppure in un periodo di non facile gestione, l’Ateneo e l’Azienda ospedaliera hanno puntato sul rilancio della riabilitazione fornendo locali e personale per garantire il  buon funzionamento del servizio. L’UOC di Medicina Fisica e Riabilitativa opererà, in stretta collaborazione con gli altri reparti del policlinico e del sistema ospedaliero provinciale e con altre strutture anche extra-ospedaliere ad alta specialità riabilitativa, ai fini della definizione di un corretto percorso assistenziale.

“L’inaugurazione di questo reparto – ha detto il Rettore – è una scommessa vinta. Abbiamo lavorato tanto e voglio ringraziare il commissario Bonaccorsi che in brevissimo tempo ha profuso molto impegno per realizzare questo progetto. E’ stato un percorso complicato che rappresenta un punto di partenza e non di arrivo perchè potremo presentare anche la Scuola di specializzazione in Fisiatria, una realtà importante che manca da 10 anni e di cui c’è ancora più bisogno dopo l’emergenza Covid. Potremo, dunque, mettere in campo iniziative fondamentali che questo reparto dovrà portare avanti, nella speranza di poter avviare una sinergia, oltre che con la futura Scuola di specializzazione e  con il Corso di laurea in Fisioterapia, anche con il Centro medico sportivo”.

“Quest’oggi – ha aggiunto il prof. Bruschetta – rappresenta un momento estremante importante e non nascondo la mia emozione. Tutto questo si è potuto realizzare grazie al supporto dell’Ateneo e dell’Azienda ospedaliera AOU ‘G. Martino’ che hanno creduto nel progetto. Un grande ringraziamento va, soprattutto, al personale che ha collaborato con me in questo anno che non è stato semplice tenuto conto dell’emergenza sanitaria. Il reparto consta di n. 8 posti letto e si rivolgerà a tutti i pazienti, sia post ortopedici, sia neurologici in fase post acuta, sia a quelli in fase post Covid che necessitano di riabilitazione respiratoria e neuromuscolare”.