UniMe, il Presidente dell’ANM Santalucia interverrà al webinar su “La riforma della giustizia”

Il web seminar su «La riforma della giustizia», organizzato dal Laboratorio per le riforme e dal Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche dell’Università di Messina, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Messina, si propone di offrire una sede di discussione delle proposte di riforma riguardanti l’organizzazione e il funzionamento del potere giudiziario.

L’incontro, al quale dovrebbero seguire altri seminari di studio sui progetti di riforma in cantiere relativi alla giustizia civile e a quella penale, riguarderà prevalentemente le riforme inerenti ai profili ordinamentali del sistema giudiziario: le proposte concernenti l’elezione e l’organizzazione del Consiglio superiore della magistratura e gli interventi incidenti sull’autonomia e sull’indipendenza dei magistrati, nonché, più in generale, sul complesso rapporto tra politica e giustizia.

Dopo i saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Messina Prof. Salvatore Cuzzocrea, del Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche Prof. Mario Calogero, del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Messina Avv. Domenico Santoro e del Direttore del Laboratorio per le Riforme Prof. Alessandro Morelli, si soffermeranno sui temi dell’incontro il Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati Dott. Giuseppe Santalucia, la Presidente f.f. del Consiglio Nazionale Forense Avv. Maria Masi e il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Barcellona P.G. Dott. Emanuele Crescenti.

I lavori, preceduti da un’introduzione del Prorettore Vicario dell’Università di Messina Giovanni Moschella, saranno moderati dalla dott.ssa Liana Milella, giornalista de “La Repubblica”.

L’evento avrà luogo giovedì 27 maggio alle ore 15.3o sulla Piattaforma Teams,  sarà trasmesso in diretta streaming sulle pagine Facebook del Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche (SCIPOG) dell’Università di Messina e del Laboratorio per le riforme (LabRiforme).

E’ previsto il riconoscimento di 0,25 CFU per gli studenti dell’Università di Messina.