Totale assenza impianto fognario in contrada Casazza, più di 50 famiglie ancora con i pozzi neri

Il consigliere comunale di Messina e capogruppo di Fratelli d’Italia Libero Gioveni, nella sua qualità anche di Presidente della Commissione lavori pubblici, ha scritto al presidente dell’Amam e al dirigente lavori pubblici per informarli che i residenti di via Noviziato Casazza alto (meglio individuata come contrada Casazza, da piazza d’Armi a salire verso l’IRCCS Neurolesi “Bonino Pulejo”) sono del tutto sprovvisti di rete fognaria.

Da altre informazioni assunte, tuttavia, risulta che queste famiglie dispongano di normale rete idrica Amam, con regolare pagamento delle bollette in cui, però, paradossalmente, sembra risulti incluso anche il servizio fognatura.

“Un progetto per la realizzazione dell’impianto fognario finalizzato a servire il Centro Neurolesi -ricorda Gioveni- risulterebbe inserito già da 15 anni nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche al punto AA102, come evidenziato tra l’altro anche in una delibera del Consiglio della IV Municipalità del 23/10/2019.

Negli anni scorsi è stato realizzato un impianto fognario nella limitrofa contrada Campola, che però ha terminato inspiegabilmente la sua corsa a pochi metri da piazza d’Armi”.

Pertanto, il consigliere comunale, ritenendo non più procrastinabile una simile condizione deficitaria sotto il profilo igienico-sanitario e infrastrutturale che investe decine di famiglie, chiede ai soggetti interessati di programmare un preliminare sopralluogo congiunto finalizzato a verificare la fattibilità tecnica ed economica dell’opera in questione con stima dei tempi di realizzazione e attivare tutte le procedure tecniche e amministrative previste nel caso di specie al fine di poter servire i nuclei residenti in contrada Casazza di un regolare impianto fognario.