Senato e CdA, approvati i nuovi corsi di Alta Formazione e l’offerta formativa 2021-2022

Durante le sedute di Senato e CdA  sono state approvate le attivazioni ed i rinnovi dei corsi di Alta Formazione per l’a.a. 2021-2022. Contestualmente, sono 6 i corsi di nuova attivazione:  Master di II livello in Chirurgia addominale mini-invasiva avanzata; Master di II livello in Consumatore,  media  digitali  e tutele; Master di II livello in Prevenzione,  diagnosi,  terapia  e  assistenza  sul  territorio  per  le  patologie  tiroidee  a bassa-media complessità; Master di I livello in Master universitario per infermieri di famiglia e di comunità; Master di I  livello  in Trainer  delle  autonomie  individuali  (T-DAI)  nella  disabilità neurologica, psichica e intellettiva dell’età evolutiva con/senza malattia genetica rara; Master di I livello in Food, Quality and International Management. Approvata anche l’offerta formativa a.a. 2021-2022 che si arricchisce con l’istituzione di due nuovi Lcorsi di Laurea; si tratta dei CdL triennali in “Ingegneria Biomedica”, “Infermieristica” (con replica nella sede decentrata di Priolo Gargallo) e in “Beni archeologici: territorio, insediamenti, cultura materiale”, presso la sede decentrata di Noto.

Gli organi collegiali, sulla scorta delle indicazioni ricevute dal Ministero dell’Università e della Ricerca, hanno approvato le linee guida che disciplinano le iscrizioni agli anni successivi al primo per i corsi ad accesso programmato nazionale. Tali linee guida sono  finalizzate  a introdurre  una  disciplina  uniforme  della  materia,  indicando  il  contenuto  dei  bandi  e predisponendo  un  ciclo  procedurale  uniforme e snello  che  tenga  in  considerazione  tutte  le  fasi collegate alla procedura di iscrizione ad anni successivi al primo, per informare la platea studentesca nel modo migliore possibile.

A seguito della produzione del GEP (Gender Equality Plan),  da parte del team di ricerca di UniMe del programma LeTSGEPs’ (guidato dalla referente e responsabile progettuale, prof.ssa Luisa Pulejo), gli organi d’Ateneo hanno approvato il Piano di Eguaglianza di Genere dell’Università di Messina. Quest’ultimo, definisce  una serie  di  azioni  da  implementare  durante  un  orizzonte  temporale  triennale  (1  giugno  2021 – 31 maggio 2024). Nello specifico, si articola in due sezioni: nella prima vengono fornite informazioni sul contesto organizzativo  ed  ambientale  relativo  all’uguaglianza  di  genere  nell’Ateneo peloritano, nella seconda vengono fissati obiettivi specifici da realizzare in maniera efficace attraverso lo sviluppo di alcunee aree tra le quali “Prevenzione della discriminazione o delle molestie sessuali”.

Con l’approssimarsi delle varie scadenze elettorali relative alle rappresentanze  studentesche  negli  organi collegiali d’Ateneo, ai Direttori di Dipartimento, ai docenti e ricercatori a tempo indeterminato  in  seno  al  Senato,  al rappresentante dei ricercatori a tempo determinato in seno al Senato, è stato sancito lo svolgimento di tutte le elezioni in un’unica tornata elettorale, denominata “Election Day”, nelle date del 14 e 15 luglio 2021.

Considerato il perdurare dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e l’elevato numero di studenti (20 mila unità), le votazioni avverranno in modalità telematica, mediante il sistema uVote Online realizzato dal Consorzio Cineca.