L’ex ministro messinese D’Alia entra nel Consiglio direttivo di “Italia Atlantica”

Gianpiero D’Alia, ex ministro per la Pubblica amministrazione e Semplificazione e già sottosegretario agli Interni, entra nel Consiglio direttivo di ‘Italia Atlantica’, importante organizzazione di ricerca politica, dedicata ai principi di libertà individuale, proprietà privata, governo limitato, liberi mercati, commercio internazionale equo, devoluzione dei poteri e difesa delle democrazie.

A dare la notizia sono il presidente di ‘Italia Atlantica’ Sergio Vento e il direttore esecutivo Bepi Pezzulli: “D’Alia – commentano i due – è persona di grande spessore con una conoscenza straordinaria dei dossier internazionali. Con il suo ingresso, ‘Italia Atlantica’ rafforza ulteriormente la sua capacità di produrre idee per una politica estera basate su valori ed interessi, e condurre la sua campagna per la protezione dell’ordine internazionale liberale contro le minacce globali”.

“Nel corso della sua attività politica, parlamentare e di governo – si legge in una nota – D’Alia ha sostenuto le ragioni storiche e valoriali dell’Alleanza atlantica e promosso le relazioni bilaterali con i suoi partner”.

L’ex ministro messinese, attualmente, è componente del Consiglio di presidenza della Giustizia tributaria.