Il 16 maggio l’Irccs Neurolesi sarà privo di direttore scientifico, la Uil scrive al ministro della Salute

“Come ormai è ben noto a tutti gli organi istituzionali, l’IRCCS Neurolesi di Messina è addivenuto un punto di riferimento dell’Italia meridionale, specie per le malattie neurovegetative da gravi cerebrolesioni. Tale Istituto, in data 16/05/2021 rimarrà senza l’importantissima figura del Direttore Scientifico. Infatti, nella succitata data il prof. Placido Bramanti, Direttore Scientifico dell’IRCCS Neurolesi di Messina, completerà il suo incarico professionale di Direttore Scientifico, peraltro non più rinnovabile o prorogabile, in quanto lo stesso è stato posto in quiescenza a far data dal 01.10.2019. A seguito di ciò il Ministero della Salute ha pubblicato, nella GURI del 15/01/2021, il bando per la selezione dei candidati alla Direzione scientifica dell’IRCCS Neurolesi di Messina”.
Lo scrivono in una nota spedita al ministro della Salute e per conoscenza al ministro dell’Università e della Ricerca scientifica e all’assessore regionale alla Salute, Ivan Tripodi e Pippo Calapai, rispettivamente segretario generale della Uil Messina e segretario generale della Uil-Fpl Messina.
“Pertanto, al fine di evitare la vacatio istituzionale della figura fondamentale ed essenziale prevista dal modello organizzativo dell’IRCCS Neurolesi di Messina, stante che l’attuale Direttore Scientifico non può essere oggetto di proroga, si chiede l’urgente definizione dell’iter concorsuale relativo alla nomina del nuovo Direttore Scientifico per rilanciare l’importante attività che in atto sta svolgendo l’IRCCS Neurolesi di Messina”.