Messina, al via la vaccinazione Covid-19 degli over 80

Sono quasi 18mila le prenotazioni degli anziani over 80 in attesa della prima dose di vaccino.

Su iniziativa dell’Ufficio per l’emergenza guidato dal commissario ad acta Maria Grazia Furnari, è stata inviata una comunicazione alle direzioni degli 11 presidi ospedalieri della città e della provincia di Messina, che già nei prossimi giorni si attiveranno in tal senso e, prima di dimettere i pazienti ove 80, somministreranno la prima dose del vaccino Pfzer – BioNTech, concordando con loro la sede più vicina per la somministrazione della seconda dose.

Un’altra novità riguarda sempre la campagna vaccinale: l’Ufficio straordinario infatti, già da domani, metterà a disposizione di tutti gli ospedali coinvolti (a Messina Neurolesi, Piemonte, Papardo, Policlinico; in provincia, Lipari, Mistretta, Barcellona, Milazzo, Taormina, Patti e Sant’Agata) sia il personale amministrativo che il team di circa 60 psicologi, che si alterneranno durante il periodo di vaccinazione per supportare ogni esigenza e bisogno dell’utenza prenotata e dei loro familiari.

Inoltre, per quanto riguarda coloro che erroneamente si sono prenotati, pur non avendo ancora raggiunto l’ottantesimo anno di età (dunque non hanno ancora diritto al vaccino come da disposizioni regionali), sono stati evidenziati i nomi presenti negli elenchi, al fine di evitare di somministrare dosi a persone previste nelle prossime fasi e non adesso.

Per gli over 80 tra città e provincia di Messina complessivamente saranno effettuati circa 680-700 vaccini al giorno: un trend che sarà mantenuto dal 20 febbraio fino al 12 marzo per poi scendere di poco fino al 30 aprile.

Fino a oggi sono 17892 le vaccinazioni regolarmente registrate.

Sono 740 gli anziani over 80 prenotati per la vaccinazione stamani in otto presidi ospedalieri a Messina e provincia, tra loro anche 16 quasi centenari. A inaugurare la campagna vaccinale ben 5 super nonni di 97 anni, uno sarà al Policlinico di Messina alle 11 per ricevere il vaccino Pfizer al padiglione G del nosocomio peloritano. Sempre allo stesso orario, un altro signore di 97 anni avrà inoculato il vaccino a Lipari, mentre un altro si recherà, come gli altri accompagnato dai familiari alle 12 al Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto (Me). Altri due 97enni saranno alle 13 a Patti e Sant’agata di Militello. Due di 96 anni si proteggeranno con il vaccino dal Covid 19 a Patti e Taormina, e uno di 95 andrà a Sant’agata di Militello. Infine, altri 8 anziani tra i 94 e i 92 anni saranno accompagnati da i loro familiari stamani nei diversi nosocomi.

A Messina e provincia ci sono 203 centenari e qualcuno di loro nei prossimi giorni è prenotato in ospedale per il vaccino. Il criterio di scelta per decidere a chi dare la precedenza, sarà oltre a quello dell’età, naturalmente, anche quello delle condizioni di salute e delle fragilità individuali. Il vaccino sarà somministrato a domicilio a chi è a letto malato o non può deambulare per varie patologie.

Confermiamo per le prenotazioni che i nati del 1941 hanno tutti diritto a essere vaccinati anche se non hanno ancora compiuto 80 anni fino al 31 Dicembre 1941.