Attività stromboliana del cratere Sud-Est dell’Etna in continua intensificazione

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l’attività stromboliana alla bocca orientale del Cratere di Sud-Est, si sta progressivamente intensificando. Inoltre, si osservano bagliori fluttuanti da una bocca più verso ovest e alla “bocca della sella”.
Dalle 19:30 circa, l’ampiezza media del tremore vulcanico mostra un repentino ulteriore incremento; allo stato attuale l’ampiezza rientra nel livello alto.
La sorgente del tremore risulta localizzata al di sotto del Cratere di Sud-Est, nell’intervallo di profondità 2600-2700 m sopra il livello del mare.
Un trabocco lavico dalla bocca orientale del Cratere di Sud-Est,  ha avuto inizio poco dopo le ore 21:30. Il flusso lavico si sta dirigendo verso la Valle del Bove.

Foto Gabriele Costanzo (Etna visto dalle Eolie)