Musumeci avvia la procedura di decadenza del dg dell’Asp di Messina Paolo La Paglia

Il 17 dicembre 2020, l’assessore regionale per la Salute, Ruggero Razza, ha nominato una Commissione d’inchiesta sulla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina. Il 24 dicembre 2020, è stata depositata la relazione conclusiva della Commissione, che ha evidenziato “alcune rilevanti criticità emerse in sede di controllo”.
Le risultanze della Commissione sono state rese note al direttore generale Paolo La Paglia, al quale è stato concesso un primo termine per il deposito di controdeduzioni e osservazioni. Lo scorso 20 gennaio, è stata disposta, presso l’assessorato regionale della Salute, l’audizione del Dg dell’Asp, dinanzi ai dirigenti generali del dipartimento per la Pianificazione strategica e del Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico.
Al termine dell’attività di controllo, i dirigenti hanno trasmesso all’assessore regionale alla Salute, una relazione con le conseguenti valutazioni. L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha trasmesso al Presidente della Regione Nello Musumeci, la proposta di avvio del procedimento di decadenza di Paolo La Paglia dalla carica di direttore generale dell’Asp di Messina.
Il Presidente Musumeci ha accolto la proposta dell’assessore Razza e ha notificato la contestazione finalizzata all’avvio del procedimento di decadenza. Adesso il dg La Paglia avrà 30 giorni per depositare controdeduzioni e osservazioni.