Al via il restauro delle tarsie marmoree del Santuario di S. Antonio a Milazzo

Con un video lanciato sui social (https://youtu.be/3Su5Sjjr4JM), il rettore del Santuario di Sant’Antonio di Capo Milazzo, don Carmelo Russo, comunica l’inizio dei lavori di restauro per il recupero delle tarsie marmoree settecentesche che ornano l’arco trionfale del sacello rupestre del promontorio milazzese, uno dei “luoghi dell’anima” più belli della provincia di Messina.

Il restauro è interamente finanziato dal progetto “Opera tua” promosso da Coop Alleanza 3.0. Dopo una partecipata votazione on line, lo sponsor ha scelto di valorizzare il patrimonio storico-artistico del Santuario. L’intervento tecnico-conservativo sarà curato dalla restauratrice Fedra Sciacca, specializzata presso l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

L’obiettivo è stato raggiunto grazie alla stretta collaborazione con Fondaco Italia, all’attività della sezione di Milazzo di Italia Nostra e all’interessamento di Stefania Lanuzza, funzionaria storica dell’arte della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Messina, che si occuperà dell’alta sorveglianza sulle operazioni di restauro.

Al termine dei lavori, verosimilmente a fine maggio, una conferenza pubblica presenterà i risultati del recupero dell’opera, con i relativi approfondimenti storicoartistici, con l’auspicio di aver superato, per quella data, l’emergenza sanitaria in corso.