Tartaruga marina ferita da lenze da pesca, soccorsa dalla Guardia Costiera

Nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo per prevenire e reprimere illeciti in materia di pesca marittima, i militari della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Milazzo a bordo della battello A64, hanno rinvenuto una tartaruga “Caretta Caretta” in evidente stato di difficoltà e ferita da alcune lenze che le fuoriuscivano dal becco. L’esemplare, con un carapace della lunghezza di 50 centimetri, è stato recuperato nella zona di mare antistante Villafranca Tirrena e, dopo il suo trasferimento presso il porto di Milazzo, è stato affidato alle cure del personale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia. La tartaruga marina è una specie altamente protetta, che viene costantemente minacciata dall’utilizzo di sistemi di pesca illegali e non selettivi.

Il recupero dell’esemplare si inserisce nell’ambito delle attività poste in essere a tutela dell’ambiente marino dal Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, che invita tutti i cittadini a segnalare tempestivamente avvistamenti o spiaggiamenti di specie protette quali tartarughe marine e cetacei, al fine di poter attivare la rete di soccorsi e l’intervento immediato del personale specializzato teso al salvataggio di queste specie, molte delle quali a rischio di estinzione.