Covid, è morto il 58enne sindacalista messinese Santino Paladino

Si è spento oggi, all’età di 58 anni, il segretario della Cisal Messina Santino Paladino, che dallo scorso 16 novembre era ricoverato all’ospedale Papardo per Covid-19; negli ultimi giorni si era
registrato un peggioramento delle sue condizioni di salute. Ad annunciarlo, è stato Pietro Fotia che con un post su Facebook ha voluto salutare l’amico e collega così: “Con lo strazio nel cuore, comunico che Santino Paladino, Segretario Generale della CISAL, Segretario Generale Aggiunto del CSA Regioni Autonomie Locali, Segretario Generale Aggiunto della FIADEL, non è più con noi. Siamo vicini a Rosy, Claudio e Francesco ed a tutti i suoi cari. Le bandiere delle OO.SS. che ha rappresentato come mai nessuno aveva saputo fare, saranno da oggi segnate con il lutto…Ciao Santino, amico…fratello mio”.

Santino Paladino non faceva parte della categoria dei “sindacalisti urlatori”, era un uomo pacato, riflessivo e sapeva andare al nocciolo della questione senza troppi giri di parole. Ha rappresentato sempre al meglio i lavoratori e ha contribuito a portare a termine questioni vitali per la città cone il “Salva Messina”. Lui era una persona perbene, seria e non lasciava mai nulla al caso. Non si sdoppiava mai nel suo ruolo perchè non ne aveva alcun bisogno, così come era nella vita privata era al lavoro e nel ruolo di sindacalista. Messina ha perso una risorsa preziosissima e la redazione di Infomessina si associa al dolore dei suoi familiari.